• Today is: sabato, Settembre 19, 2020

Allarme Coronavirus, in Sardegna restano chiuse le discoteche all’aperto

Allarme Coronavirus, in Sardegna restano chiuse le discoteche all'aperto

Discoteche all’aperto chiuse in Sardegna con decine di serate gia’ programmate nei locali delle localita’ turistiche piu’ gettonate che dovranno saltare nella settimana di Ferragosto. ‘ordinanza del 15 luglio che le riapriva e’ scaduta il 31 luglio e, al momento – apprende l’Ansa da fonti della Giunta – non e’ in programma alcun provvedimento di proroga. Cosi’, valgono le regole stabilite a livello nazionale dall’ultimo Dpcm del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che venerdi’ scorso ha prorogato fino al 7 settembre le misure restrittive per contenere il contagio da coronavirus confermando la chiusura delle sale da ballo all’aperto.

L’aumento dei contagi in alcuni centri turistici ha gia’ portato i sindaci a firmare proprie ordinanze di chiusura delle discoteche con divieti anche sulla somministrazione di alcolici dopo mezzanotte nei locali, una vera e propria stretta alla movida. E’ il caso di Carloforte, l’isola sulla costa sud occidentale dell’Isola dove, dopo i primi casi positivi tra i ragazzi che avevano frequentato discoteche e feste private, una cinquantina di persone sono in isolamento domiciliare e il sindaco ha deciso di procedere con tamponi a tappeto: oltre 400 quelli effettuati finora.

Altri sindaci, per esempio quello di San Teodoro, erano pronti a seguire il collega di Carloforte, ma ora la mancata proroga dell’ordinanza regionale rende inutile ogni altro provvedimento amministrativo dei singoli comuni. Con l’ordinanza di meta’ luglio il presidente della Regione Christian Solinas aveva dato l’ok anche allo svolgimento di sagre, fiere e feste paesane all’aperto, che adesso non dovrebbero piu’ tenersi perche’ il Dpcm prevede che restino sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto quando non e’ possibile assicurare il rispetto delle condizioni fissate per contrastare la diffusione del contagio.

Su questo punto, ma sono solo indiscrezioni, Solinas potrebbe adottare nelle prossime ore un’ordinanza restrittiva sulle discoteche ma autorizzare l’organizzazione di feste e sagre.

Alessandro Fucci
Alessandro Fucci