• Today is: venerdì, Aprile 23, 2021

Al via in Italia la produzione del vaccino Sputnik: dosi da luglio

Primo accordo per la produzione del vaccino Sputnik nel nostro Paese. E’ quanto annunciato dalla Camera di Commercio italo-russa. Le parti in causa, il fondo sovrano statale russo che detiene il brevetto del vaccino, il Russian Direct Investment Fund, e l’azienda farmaceutica italo-svizzera Adienne Pharma&Biotech, hanno trovato il punto di intesa per iniziare a fabbricare il vaccino in due stabilimenti, in Lombardia e nel Centro Italia, per essere pronti a fornire 10 milioni di dosi tra luglio 2021 e gennaio 2022.

“Una volta approvato dall’Ema – dicono fonti della Camera di Commercio – le dosi prodotte saranno interamente distribuite sul territorio italiano”. In un comunicato dell’ente si legge come “la partnership permetterà di avviare la produzione già dal mese di luglio 2021” e che “il processo produttivo innovativo aiuterà a creare nuovi posti di lavoro e permetterà all’Italia di controllare l’intero processo di produzione del preparato”.

Le autorità russe hanno anche fatto sapere di star lavorando ad oltre 20 progetti di collaborazione in Europa, e che il vaccino Sputnik V è già stato registrato “in oltre 45 nazioni al mondo”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.