• Today is: venerdì, Ottobre 30, 2020

Abusa della cugina ubriaca dopo serata in discoteca: “Se parli finisce male”

Stupro di gruppo sulla moglie e botte al figlio, arrestato 40enne

Dopo aver bevuto qualche drink di troppo si offrì di riaccompagnare a casa la cugina, una ragazza di 22 anni, ma una volta in auto abusò di lei, approfittando del fatto che fosse poco lucida. Un giovane di 27 anni, originario di Mugnano di Napoli (Napoli), finirà di scontare in carcere i restanti quattro anni di pena.

Il ragazzo, già sottoposto a fermo nel dicembre 2017 dai carabinieri della compagnia di Marano perché ritenuto colpevole di aver abusato di una cugina al termine di una serata in discoteca, era agli arresti domiciliari ma, al termine dei 3 gradi di giudizio e dopo che la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso, è stato condotto in carcere. I carabinieri della compagnia di Marano hanno così dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Napoli Nord in forza del quale il 27enne dovrà scontare i restanti 4 anni di pena in carcere.

Nella ricostruzione dell’orribile serata vissuta dalla vittima, i carabinieri, anche grazie alle testimonianze degli amici della giovane e alle chat acquisite dal cellulare dell’indagato, appurarono come il 27enne minacciò la cugina perché non denunciasse l’accaduto.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.