• Today is: martedì, Agosto 4, 2020

A 26 anni conquista la serie B e lascia il calcio: “Voglio studiare”

Lasciare il calcio dopo aver raggiunto una storica promozione in serie B e tornare agli studi universitari. Una scelta coraggiosa, da vero capitano quella di Alessandro Spanò, difensore 26enne della Reggiana, appena salita in Cadetteria dopo aver vinto la finale play-off di Lega Pro contro il Bari.

“Comincia un nuovo capitolo di questo gioco infinito che è la vita. Il mondo mi sta aspettando. Forse sono un po’ matto, ma la ragione non ha sempre ragione”, ha detto Spanò in una conferenza stampa carica di emozione. Il giocatore ha ottenuto una borsa di studio in una business school internazionale. Un traguardo raggiunto in realtà diversi mesi fa ma nascosto a tutti, compagni e società, e che lo terrà impegnato per più anni tra San Francisco, Londra e Shanghai.

“Ho realizzato che tutto, ogni singolo istante, ha avuto senso. Il mio destino si è intrecciato con quello di questa città. Mi ha chiesto di fare con lei un viaggio, fianco a fianco, e accompagnarla dove merita. Cosi ci siamo presi per mano, e siamo arrivati in vetta. Ce l’abbiamo fatta, insieme. Non poteva essere diversamente, perché quella finale, come non avrei potuto immaginare neanche nelle migliori sceneggiature di un film a lieto fine, era la mia ultima partita. Il mio destino è compiuto”.

Ma il capitano granata ha rivelato che ci sono “altre parti dentro di me che sgomitano per avere spazio, ed è giunto il loro momento. E’ il momento di prendere un’altra strada, che da oggi mi porterà lontano dai campi di calcio”.

Redazione
Redazione

Il Rinascimento Magazine è un contenitore web di news Italiane ed Estere, con rubriche e approfondimenti su Food, Hi-Tech, Moda, Cultura e Tendenze.